Chi siamo




La vocazione prima di un libro è quella di ambulare fra la gente, perché un volume che resta chiuso su di uno scaffale polveroso è un libro che muore.
Il modo migliore per far conoscere la cultura è allora quello di farla ambulare. Perciò, ho fondato Modu Modu.
Mi chiamo Papa Ngady Faye (ma tutti mi chiamano “Amadou”) e sono un Senegalese di casta “griot”, quella dei cantastorie dell’Africa occidentale. Il griot, nel villaggio tradizionale, entra nel “cerchio”, formato dalla sua gente tutta seduta ad aspettarlo. Ed io, venditore ambulante di libri, sono sempre in mezzo alla gente, in strada o invitato a parlare nelle scuole o dalle associazioni.
Il progetto è ambizioso: portare in Italia il meglio delle letterature dell’Africa, far conoscere agli Italiani tutta la ricchezza culturale e il valore letterario di opere che, poco tradotte in Italia, restano inaccessibili a molti, al di fuori delle università che si occupano di culture dei paesi ex-coloniali.
Il progetto è ambizioso. Diffondere testi che dicano agli Italiani: la tratta degli schiavi e la reclusione nelle piantagioni non sono che un momento, benché cruciale, della nostra Storia.
Oltre c’è, però, ben altro.
Ed è tutto quel che c’è oltre che intendiamo proporvi.
Il progetto è ambizioso. Fare in modo che i venditori ambulanti di libri camminino fra la gente fieri del proprio lavoro, perché consapevoli di avere fra le mani pezzi preziosi della propria Cultura. Fare in modo che si sentano gli ambasciatori del proprio paese in Italia, perché, sul piano culturale, non ci sono paesi ricchi e paesi poveri.
Il progetto è ancor più ambizioso: fare in modo che gli Italiani che camminano frettolosi nelle città o sonnecchiano sulle spiagge assolate delle nostre coste, non rispondano, a chi si ferma sorridente col suo carico di merce nello zaino:  “non voglio nulla”; che gli Italiani, che comprino o meno un libro, rispondano  a quel sorriso con un saluto cortese. E, perché no, altrettanto sorridenti.
Che attraverso quei sorrisi passi il riconoscimento reciproco di due esseri umani aperti all’incontro e allo scambio.
Per questo, modu modu è una vera e propria filosofia di vita.

2 commenti:

  1. Il mio bimbo di 21 mesi adora la Favola di Nonna Calao.. Ho preso questo libro in un mercatino.. Ora vorrei tanto prenderne un altro :)

    RispondiElimina
  2. I libri sono molto validi e il sorriso del venditore che, orgoglioso, ti parla delle sua terra lascia un segno nella tua giornata.

    RispondiElimina